Curiosità

Vi racconto una storia: “FLAB – Un sogno difficile da realizzare…”

Oggi vi racconto una storia, una storia tutta italiana, dove i protagonisti sono dei semplici artigiani…NO, mi correggo, sono degli “artisti del riciclo”, la loro avventura mi ha conquistata e spero che conquisti anche voi. Buona lettura!

Alessandro Fargnoli  52 anni, abita e lavora insieme alla moglie Adele Ortensi nel laboratorio sotto casa a Sassocorvaro (PU). La loro storia rappresenta il sogno di tanti artigiani che credevano e credono ancora nel sogno Made in italy

[…] Tutto cominciò nel 1996, io capo operaio nel settore del legno con tanta esperienza in molti settori lavorativi e mia moglie Adele, una vita nel settore della confezione di abbigliamento, dal 1993 al 1997 titolare della FAOR, un piccolo laboratorio che faceva la fase finale di  controllo dei capi di un’azienda locale. Avevamo 32 anni, pieni di voglia di fare, ci proposero di aprire  un laboratorio di confezioni (che si chiamerà Alex line srl) lavoro assicurato  per noi e almeno 20 dipendenti.

foto-1Fù difficile decidere, un grosso passo che ci mise a dura prova, un investimento che dopo solo pochi mesi fece emergere i veri problemi che con il tempo sarebbero venuti alla luce sempre più grandi. Da prima, la concorrenza sleale dai paesi vicini all’Italia, poi, imperturbati dalle leggi italiane i laboratori cinesi che aprivano come i funghi vicino casa con prezzi stracciati, uno stato sempre assente che  attraverso i controlli antinfortunistici nonché fiscali, ci metteva ripetutamente in difficoltà.

Nel 1999, sembrava che la ripresa era in atto,foto-2avevamo fatto della qualità un vanto al punto di decidere la costruzione del la casa con laboratorio annesso. Essendo un ex muratore ho effettuato molti lavori di rifinitura, diversi mobili, i giardini, tutto nel tempolibero, la domenica, quando potevo…rinunciando a vacanze e divertimenti. Per sopperire ai problemi continui ho liberato la mente con un progetto molto ardito. Ci sono voluti otto anni per raccogliere sassi, ciotoli, rimanenze  di marmo in disuso per fare un mosaico da 200 metri quadrati all’entrata del laboratorio tutto con materiali di riciclofoto-3

Venne l’undici settembre 2001….. si capì subito che tempo qualche mese la situazione sarebbe peggiorata. I mesi passavano….il lavoro calava, l’unico modo per restare in corsa era  fare lavori sottopagati  sperando in un cambiamento ma nulla, i debiti continuavano ad accumularsi. Dal 2009, per forza di cosa io e mia moglie siamo l’unica  forza lavoro rimasta.

Il nostro orgoglio, non ci ha mai fatto mollare, nostra figlia stanca di lavorare in un PUB  foto-4suggerisce di creare un’attività che potesse vendere i capi che incominciavamo a cucire per conto proprio. L’idea era di creare un luogo fisico dove le esperienze di mia moglie nel cucito e le mie molteplici iniziative in vari campi potessero farci ricollocare in un sistema socio economico  migliore. Ma c’era di più, all’interno di questo negozio un piccolo angolo bar sarebbe dedicato ai clienti come punto di ristoro. La cosa non si fece per problemi burocratici, ma mia figlia ebbe la nuova idea…fare una piccola galleria d’arte dove giovani artisti avrebbero esposto le loro opere per farsi conoscere.foto-5

Nel mese di Giugno 2014 inaugurammo il FLAB,foto-6

arredato con i bancali, utilizzammo molti materiali e cose di riciclo, tutti i lavori vennero fatti dalla nostra famiglia.foto-15 Un locale venne adibito a galleria d’arte ma non solo,  diverse opere facevano  cornice sulle pareti attrezzate alla vendita de i prodotti di abbigliamento, creammo delle mensole per esporre parti di collezioni di SWATCH e lattine di COCA COLA rare.foto-7

Nove giovani artisti,  si sono succeduti  esponendo le loro opere  per un periodo di tre mesi circa ciascuno, per ognuno, creavamo un evento a tema.foto-8Siamo stati seguiti da alcuni giornali che seguivano i vari eventi con diverse uscite di articoli. foto-9Creammo il marchio di famiglia  che si chiama “BEHIND A LINE “ curavamo e curiamo il Made in Italyricercando tessuti  qualitativi per cucire capi unici.foto-10

Purtroppo, gli artigiani sono diventati carne da macello, la politica sbandiera la globalità…le opportunità…ma di cosa parliamo….non erano forse gli artigiani a dare lavoro alla stragrande forza lavoro italiana?

La crisi si sente, le famiglie non avendo lavoro non hanno soldi,  i prezzi devono essere bassi, impossibile competere con  le multinazionali e i loro prezzi.

Portiamo avanti la Alex line come contoterzisti da venti anni con con tutte le sue difficoltà, da alcuni anni  la situazione purtroppo è il nulla…dopo gli  arredi per il FLAB ho continuato come hobby a fare arredi e complementi d’arredo fatto con i bancali al punto di allestire come punto vendita  il  FLAB per la vendita delle cose che facevo sperando in nuove opportunità. Dimenticavo, Il FLAB si trovava a Cattolica (RN) era un luogo fantastico, torno a dire, le soddisfazioni non sono mancate ma…..oramai parlo al passato….il FLAB  nel mese di Luglio ha chiuso….il nostro  sogno un’utopia, il Made in Italy senza cambiamenti strutturali è destinato a morire.

foto-11

Stiamo partecipando a fiere locali per far promuovere la nostra attività con grandi complimenti dei nostri lavori.

foto-13

Abbiamo ricreato l’ambiente FLAB nella sede originale di Sassocorvaro (PU).  Continueremo il nostro sogno rimboccandoci le maniche ancora di piu’utilizzando i social e la rete, presto avremo anche un sito internet, portando avanti la nostra storia sperando che le cose cambino soprattutto per i giovani che verranno.…

foto-12

Troverete immagini sulle varie pagine Facebook digitando : 

FLAB_CattolicaLa prima porta per aprire il nostro sogno

FLAB_ clotingworkshop&gallery: La pagina che raccontava giorno per giorno il Flab cattolica

FLAB arredo BancaliContenitore mirato al mondo dei bancali FLAB

FLAB Arredo bancali e sartoria: La nuova pagina che raccontera’  FLAB Saccocorvaro

WOODKRAFT: la pagina dedicata al noleggio di arredi e complementi d’arredo fatti con i bancali

Alcune testate, due blog ci hanno chiesto collaborazione reciproca a cui abbiamo aderito. Stiamo postando su  You Tube la nostra storia  e tutorial che promuoveranno i nostri lavori sperando in una nuova opportunità lavorativa futura sempre nel nome dell’arte, riciclo e sartoria  MADE IN ITALY. […]

foto-14

Most Popular

To Top